Puntuali come la morte arriviamo con il nostro riassunto post puntata di The Needle.

Ieri sera, mercoledì 02 aprile, vi abbiamo fatto conoscere la Fresh Yo! Label. Nata dall’incontro tra le fredde terre svedesi e il romantico panorama fiorentino, l’etichetta vive all’insegna dell’eclettismo proponendo artisti che spaziano dall’hip hop all’elettronica, per arrivare fino al folk. Ma lasceremo la parola ai due fondatori, Suzywan e Simone Brillarelli, in un’intervista ad hoc sul lavoro.

Noi abbiamo selezionato 6 artisti e li abbiamo compressi all’interno di un’ora di musica che parte dall’hip hop puro per arrivare all’elettronica atmosferica, in un viaggio che parte da New York e si ferma a Firenze, passando per Bologna, Udine e Berlino.

Dre Love è nato nel Queens ma da 15 anni vive a Firenze, dove si diletta con il rap e collabora con nomi del calibro di Radical Stuff, Neffa e i Messaggeri della Dopa, (djGruff e Kaoss One), DJ Enzo, Gopher D, Reggae National Tickets, Almamegretta e Alex Britti. Dopo tanti progetti nel 2011 decide di pubblicare il suo primo album, Get A Dicktionary. A breve uscirà per la Fresh Yo!  Situation Sticky, di cui vi abbiamo fatto ascoltare in anteprima assoluta Truly Beautiful, una traccia molto funk che mette in luce la sua identità musicale e la sua ispirazione e che si propone come un inno easy listenin’ alla bellezza e a tutti i gesti quotidiani che aiutano a non odiare il creato più del necessario.

Dal rap old style di Dre Love passiamo al rap “surrealista” con l’MC Infinite Livez, artista riconosciuto nell’ambiente come una conquista unica e sperimentale dell’hip pop, grazie alle sue rime improvvisate su basi free-jazz.
È apprezzato non solo per la sua musica, ma anche per i suoi cortometraggi e le sue illustrazioni. Queste ultime, pubblicate nelle rivitse Hip Pop Connection e The Wire, gli hanno permesso di esporre alla Pebbledash Gallery di Londra la serie surrealista “Salvador Dalì was half Bengali”, basata sull’estetica dei fumetti old school, la xilografia giapponese e Hans Bellmer. il pezzo che vi abbiamo fatto ascoltare si intitola Lucky You, dall’album Submission to the great lens.

Per la sezione “stranezza del giorno”, il premio va a Millelemmi. Artista rap fiorentino, che come un paroliere traccia e scava nei sogni. Quando canta calca molto l’accento fiorentino, non tanto per patriottismo, ma perché secondo lui la forza del rap italiano è la lingua legata alla letteratura. L’album si intitola Cortellaha e il brano è Disegnino, un mix di funky e hip pop che anticipa l’aspetto grottesco e divertente di tutto l’album, un rap 2.0. “questo è rap fiorentino e se non hai capitoti faccio un disegnino”.

I due big dell’etichetta li abbiamo tenuti per il vivo della puntata, praticamente il finale. HLMNSRA è l’acronimo di Hello My Name Is Ra, che non c’entra nulla con il Dio Sole o con la canzone di Lady Gaga, ma è l’abbreviazione di Raimondo, nome del produttore siciliano emigrato a Londra. Nella sua valigia ha messo un po’ di tutto: gli agrumi, i templi, il sole accecante delle bianche spiagge siciliane, il colore plumbeo dei cieli londinesi, le strade e i taxi. Il pezzo è 2Explain, ponte di collegamento tra hip hop e atmosfere più dilatate.

Godblesscomputers si chiama così perché vuole trascendere la tecnologia. È un discorso complesso, quello di ritrovare la quintessenza della natura al di là dei muri cittadini, che Lorenzo Nada affronta con una dolcezza intima che rende impossibile non riascoltare Veleno, il disco che uscirà il 4 aprile per Fresh Yo! in collaborazione con White Forest Records. Il brano proposto è il singolo estratto, che qui vi mostriamo insieme al video prodotto da studio PIIER.

Nonostante l’assenza dell'”angolo dei gatti”, arriviamo strette sul finale, ma giusto in tempo per passare un ultimo brano, quello della coppia, sia in musica che nella vita, composta da Kali e Kappah. Anche per loro approfondiremo il discorso con una bella intervista. Quindi saluti, baci e Neuroticism.

 

Qui potete, come sempre, sentire il nostro podcast. Il prossimo appuntamento sarà il 16 aprile. Seguiteci anche su Facebook.

Annunci